Il Biocamino: un camino ecologico per riscaldare la casa senza canna fumaria

biocamino tipologie

La bellezza di un camino in casa è sempre più ricercata. Purtroppo però, avere un camino in città è molto difficile a causa dei permessi da ottenere e della canna fumaria da istallare. Grazie alle nuove innovazioni tecnologiche, avere un camino nella propria abitazione è diventato possibile con la realizzazione dei biocamini, molto simili ai camini tradizionali.

I caminetti a bioetanolo sono molto innovativi anche perchè sono ecosostenibili, la loro alimentazione avviene attraverso delle risorse rinnovabili. Grazie agli studi delle nuove tecnologie di combustione, i costi di gestione e di consumo sono molto più ridotti rispetto agli impianti a metano, GPL o a gas.

Il biocamino non consuma legna, ma BioEtanolo, ovvero un combustibile di tipo naturale che non rilascia residui nocivi nè la cenere. Inoltre con il biocamino, non avremo il problema del fumo in casa dovuto alla combustione della legna, in quanto questo produrrà solo acqua e anidride carbonica. Per questo il biocamino è un prodotto estremamente ecologico, che non produce inquinamento dentro casa, ma solo elementi presenti naturalmente nell’aria. I prodotti utilizzati nella combustione sono quindi inodore, e se si vuole, è possibile anche acquistare dei flaconi per profumare l’aria della casa durante il processo di riscaldamento.

Il biocamino, a differenza dei camini tradizionali, non ha bisogno di una canna fumaria, e nemmeno di permessi per l’istallazione, per cui può essere montato in qualsiasi ambiente della casa. L’assenza della canna fumaria, permette di non disperdere il calore prodotto al suo interno, come invece accade nei camini tradizionali. Tutto il calore prodotto dal biocamino infatti, viene disperso nell’ambiente. In questo modo è assicurato un riscaldamento rapido e ottimale, permettendovi soprattutto di risparmiare il vostro denaro.

Il biocamino può essere montato il qualsiasi stanza e per questo ne esistono diverse tipologie. Abbiamo il biocamino a pavimento o a parete. I materiali con cui possono essere realizzati sono molteplici, dalla pietra naturale, all’acciaio inox, al vetro naturale o come un camino tradizionale.

L’aspetto estetico dei biocamini è molto bello e ben curato, infatti sono ideati anche per essere esposti sul tavolo del vostro salotto, o appesi alla parete della stanza. Ciò che va considerato però è che il biocamino dovrà essere istallato ad una distanza di circa un metro dai mobili.

Il biocamino non va mai ricaricato mentre è acceso, ma bisogna aspettare il termine del combustibile e che la vaschetta che lo contiene sia completamente fredda. Il biocamino non necessita di una particolare manutenzione, anche perchè il bioetanolo non ha una scadenza e può essere conservato per lungo tempo, anche in grandi quantità. La sostanza però tende ad evaporare, quindi è consigliato conservarla in contenitori ben sigillati.

Infine, il calore prodotto dal biocamino ovviamente è diverso da quello di un camino tradizionale, ma con la differenza che il biocamino è anche un umidificatore per l’ambiente.

LEAVE A REPLY